Peculiarità delle applicazioni nel settore eolico:

  • Carichi dinamici continui per lunghi periodi (che generano sollecitazioni meccaniche rilevanti) sia assiali che radiali
  • momenti flettenti dell’albero rotore

questi componenti prevedono soluzioni a due cuscinetti a rulli dove, per le turbine più piccole, il controcuscinetto può essere costituito dal riduttore. Per turbine di maggior potenza si possono prevedere rulli conici a due corone, oppure per dimensioni maggiori due singoli montati ad “O” (back to back) in combinazione con un cuscinetto a rulli cilindrici libero.

Altre tipologie di cuscinetti utilizzati in questo campo sono i cuscinetti orientabili a rulli impiegati nei riduttori per convertire la bassa velocità del motore nella velocità elevata del generatore nei quali servono cuscinetti che supportino continue variazioni di carico che li sollecitano con forti carichi concentrati, quando fermi, o molto lenti, condizioni che comportano una lubrificazione insufficiente e quindi con maggior attrito da strisciamento. Tutti fattori da valutare in fase di progettazione tenendo anche in considerazione il peso e l’altezza a cui questi organi lavorano.

 

 

 

CONTATTO VELOCE