Cuscinetti di base      Cuscinetti di base

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le ralle di rotazione (cuscinetti di base) vengono utilizzate per svariate applicazioni in molti settori industriali qualora si richieda la rotazione di una parte strutturale rispetto ad un’altra secondo un asse univoco, assicurando il vincolo tra le parti. Di questo settore fanno parte le ralle di rotazione a due corone di sfere, le ralle di rotazione a rulli incrociati, ma anche le ralle di rotazione a uno e due giri di sfere, dentate e folli e ralle di rotazione a uno, due, tre giri di rulli, con dentatura interna, esterna e folli, ecc. Distitec produce cuscinetti di base in svariate esecuzioni che rispondono alla quasi totalità delle richieste del mercato. I settori che forniamo attualmente vanno dal minerario alla tecnologia off-shore, dalla siderurgia ai più tradizionali settori della movimentazione industriale e sollevamento dei materiali e l’ industria meccanica in generale. Questi prodotti vengono costruiti secondo le norme generali relative ai cuscinetti volventi, utilizzando materiali e trattamenti adatti al buon funzionamento che garantiscono al contempo la durata richiesta. Nelle foto sono visualizzati alcuni esempi di utilizzo di questi prodotti.

 

Siccome Distitec lavora su specifica richiesta del cliente per offrire prodotti customizzati, è in grado di soddisfare anche richieste esigue in termini di q.tà (e addirittura il singolo pezzo).

 

CARATTERISTICHE TECNICHE DEI CUSCINETTI DI BASE 

 

Cuscinetti di base

 

I cuscinetti di base che produce Distitec presentano le seguenti caratteristiche tecniche:

Anello esterno ed interno eseguiti principalmente in acciaio al carbonio C45 (UNI 7845) oppure acciaio legato 42CrMo4 (UNI 7846) entrambi alla condizione iniziale bonificata. L’utilizzo di un materiale piuttosto che un altro è legato alle

 

caratteristiche meccaniche richieste, fra cui tenacità e durezza, ma anche a fattori tecnologici. Il 42CrMo4 offre la possibilità di ottenere una maggiore profondità dello strato temprato delle piste di rotolamento e quindi capacità di carico maggiori. Il C45 (o equivalente) è il materiale con cui vengono costruite la maggior parte dei cuscinetti standard con diametri medio-piccoli, il 42CrMo4 viene utilizzato per diametri medio-grandi e per molteplici costruzioni speciali. La tempra ad induzione a cui sono soggette le piste di scorrimento è necessaria per aumentare le capacità di carico del cuscinetto e a preservare le piste dai fenomeni di plasticizzazione dovuto alle pressioni di contatto con gli elementi volventi. La durezza delle piste di scorrimento dei corpi volventi dopo questo trattamento può raggiungere i 62 HRc. La profondità di tempra varia al variare delle dimensioni e quindi ai carichi da sopportare.

 

Elementi volventi: Le sfere, costruite secondo norma DIN 5401, vengono utilizzate per cuscinetti a quattro punti di contatto mentre i rulli cilindrici, costruiti secondo norma DIN 5402, per cuscinetti a rulli incrociati ed entrambi sono prodotti in acciaio a tutta tempra 100Cr6 (UNI 3097). La durezza di questi elementi raggiunge i 64 HRc.

Distanziali eseguiti in materiali come NYLON o P.T.F.E (TEFLON) di elevate caratteristiche meccaniche. Vengono utilizzati per mantenere separati gli elementi volventi evitandone il contatto. I distanziali possono non essere previsti in quelle applicazioni in cui i carichi ammissibili della ralla debbano essere di elevata portanza.

Tenute o guarnizioni  prodotte in elastomero nitrilico NBR. Questa guarnizione chiude il vuoto che si crea tra un anello e l’altro evitando l’ingresso di sporcizia ed impurità, polvere e umidità. Una corretta lubrificazione incrementa l’efficacia delle tenute.

Grasso: Le ralle di rotazione che produce Distitec vengono forniti con una iniziale lubrificazione della pista di scorrimento sfere o rulli con grassi specifici elencati nel manuale di uso e manutenzione che forniamo unitamente al prodotto e sul quale ci sono le indicazioni per una corretta rilubrificazione periodica.

Ingrassatori: Le ralle di rotazione Distitec vengono fornite con appositi ingrassatori posizionati nelle apposite sedi incassate nel diametro dove non vi è la dentatura o dove viene richiesto dal cliente nei casi di esecuzioni speciali.

Dentatura cilindrica a denti diritti (Vedi foto) eseguita rispettando tutte le caratteristiche tecniche di questo tipo di dentatura. Sul disegno rilasciato da Distitec vengono indicati tutti parametri relativi alla dentatura per una corretta esecuzione del pignone che andrà ad ingranare sulla stessa. La durezza superficiale standard del materiale bonificato utilizzato arriva ad un massimo di 30 HRc (42CrMo4) e non sempre questo valore di durezza può essere accettabile per preservare la vita della dentatura in alcune applicazioni. Una coppia di rotazione elevata che produce un elevato sforzo a attrito sul dente, alte velocità di rotazione, condizioni ambientali sfavorevoli con presenza di polvere o elementi abrasivi, oppure la necessità di portare il ciclo di vita della ralla al suo massimo ottenibile, fa sì che il trattamento di tempra ad induzione venga effettuato anche sulla dentatura. Il trattamento può essere effettuato solo sul fianco oppure sul fianco e fondo dente, a seconda dei carichi e del tipo di applicazione. La durezza superficiale massima che si può ottenere è 60 HRc.

 

Per informazioni più approfondite su tolleranze, giuochi normali o ridotti, trattamenti superficiali ecc. si rimanda al catalogo specifico dei cuscinetti di base oppure si prega di contattare il nostro ufficio tecnico.

CONTATTO VELOCE