Controrulli a rotella a rulli cilindrici

1 – Anello esterno

2 – Anello interno

3 – Ralla di chiusura

4 – Rulli cilindrici

5 – Anello di tenuta

6 – Anello di protezione

7 – Protezione

 

 

 

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Controrulli a rotella a rulli cilindrici

 

controrulli a rotella a rulli cilindrici si presentano senza perno e a pieno riempimento di rulli cilindrici, con la durezza dell’anello esterno a richiesta del cliente; hanno protezioni lamellari o a labbro e lamierini esterni che vengono principalmente impiegati per spianatrici di lamiere laminate a caldo. Sono fornibili anche con gabbie assiali a rulli o rullini (versione NNTRAX).

 

Anello esterno e anello interno sono eseguiti  in acciaio a tutta tempra 100Cr6 (UNI 3097), acciaio con le migliori caratteristiche di resistenza all’usura per  fatica. La durezza superficiale che si può raggiungere per questi particolari è 60+2 HRc. A richiesta la durezza dell’ anello esterno può essere ridotta fino a 53 HRc per quei cuscinetti destinati alla spianatura di lamiere molto sottili. L’ anello esterno presenta solitamente un raggio di bombatura (che cambia a seconda delle dimensioni) che permette una migliore distribuzione dei carichi.  Per gli anelli esterni di grandi spessori viene utilizzato l’acciaio a tutta tempra 100CrMo7.3 (UNI 3097).

 

A richiesta vengono eseguiti trattamenti di tempra particolari quali la tempra bainitica, necessaria in quelle applicazioni in cui gli urti rendono l’applicazione troppo gravosa per la struttura dell’anello esterno trattato tradizionalmente. L’anello interno presenta fori e canalino per la rilubrificazione interna periodica. Il pieno riempimento di rulli garantisce le più alte capacità di carico possibili. Il sistema di tenuta può essere sia con schermi formati da anelli elastici metallici oppure tramite tenute radiali in acciaio con parte strisciante in gomma tradizionale (NBR) oppure gomma particolare per alte temperature o resistente a vari solventi (FKM). La precisione dimensionale e di rotazione di questi cuscinetti è generalmente secondo classe P0 (DIN 620) ma può essere portata fino a P6 o P5. A richiesta vengono eseguite esecuzioni in acciaio INOX.

 

 

Controrulli a rotella a rulli cilindrici

 

 

 

controrulli a rotella a rulli cilindrici vengono costruiti con due o più corone a pieno riempimento di rulli cilindrici separate da distanziali integrati all’anello esterno. Le grandi capacità di carico, sia dinamiche che statiche, di questa tipologia di controrulli

fanno sì che vengano utilizzati in gran quantità in quelle macchine spianatrici o raddrizzatrici di lamiera d’acciaio che lavorano in continuo e in condizioni di funzionamento severe. Questi cuscinetti garantiscono inoltre buone capacità di carico assiali adatte a contrastare le spinte assiali che si generano inevitabilmente nelle applicazioni sopra citate.

 

 

 

 

 

 

 

d D B C C C0 V max.
[mm]  [kN] [giri/min]
TR 2048 20 48 36 27 36 53 1.935
TR 2552 25 52 42 40 38 60 1.730
TR 3072 30 72 42 40 73 105 1.280
TR 3080 30 80 48 44 85 141 1.150
TR 3580 35 80 54 50 103 163 1.150
TR 4080 40 80 33 31 39,5 32 3.570
TR 4090 40 90 35 32 57 62 850
TR 45100 45 100 40 37 85,5 76 900
TR 50120 50 120 58 55 161 245 800
TR 55140 55 140 60 56 180,5 209 500
TR 60135 60 135 44 42 155 150 600
TR 60160 60 160 104 100 476 806 610
TR 65130 65 130 44 42 150 143 660
TR 65150 65 150 55 51 220 324 620
TR 70150 70 150 63 61 223,5 259 570
TR 75210 75 210 148 146 765 1.433 490
TR 80200 80 200 92 88 482 870 375
TR 90180 90 180 102 98 493 1.107 450
TR 100210 100 210 101 100 560 978 420
TR 120200 120 200 57 55 311 632 390
TR 120250 120 250 94 90 611 1.112 370
TR 120280 120 280 124 121 892 1.665 350
= carico  radiale dinamico
C0 = carico radiale statico
Per qualsiasi altra richiesta o informazione tecnica si prega di consultare il nostro ufficio tecnico
CONTATTO VELOCE