Astucci a rullini

Gli astucci a rullini presentano un ingombro radiale minimo, specialmente se vengono utilizzati senza anello interno e quindi necessitano di una durezza dell’albero, che in questo caso si esprimerà anche come pista di rotolamento, di almeno 58 Hrc.

Solo nei casi in cui si richiedano capacità di carico e durata inferiori a quelle nominali, saranno da considerare valori di durezza inferiori.

Gli anelli esterni degli astucci a rullini sono sottili e temprati e si ottengono tramite un’imbottitura profonda di precisione di lamiera d’acciaio, il cui spessore è calibrato;

possono essere a pieno riempimento (cioè con i rullini accostati e trattenuti tramite sistema appropriato), oppure come gruppo non scomponibile con gabbia di guida a sua volta trattenuta e centrata lateralmente.

Sono anche fornibili, quando necessario, con adeguati sistemi di protezione posizionati lateralmente alle gabbie. Si possono anche avere in versione aperta o chiusa da un fondello; nel caso non sia previsto il trattamento termico dell’albero possiamo fornire un anello interno dedicato.

Gli astucci, montati con notevole interferenza nella sede, ne ricalcano la precisione e la forma. Va da sé quindi, che questa dovrà essere il più possibile uniforme dimensionalmente e rigida strutturalmente, al fine di evitare deformazioni locali dell’anello esterno, che ne comprometterebbero il funzionamento.

L’interferenza di montaggio rende perciò inutile l’adozione di soluzioni di tenuta laterale che, unita all’ingombro limitato, danno vita ad un sistema molto conveniente ogniqualvolta siano necessarie soluzioni di montaggio in spazi limitati.

CONTATTO VELOCE